Viale della Primavera, 319/B - Roma      +39 348 450 5864

Corso Origami

CORSO ORIGAMI / KIRIGAMI E CREAZIONE CON LA CARTA
a Cura di Tatiana Velikanova –  origami artista

www.studio5l.com/origami

 

Il Corso si terra tutti i Sabati dalle ore 11.00 alle 12:00

 

Presso il Casale Falchetti in Viale della Primavera, 319b Roma.

info: +39 328 634 1023
Email: studio5lorigami@gmail.com            corsi@lsa100celle.org

Perché adatto e consigliato ai BAMBINI
si attivavano le aree cerebrale di mentalità, creatività, linguaggio,  la coordinazione motoria è la capacità che permette di eseguire un  qualsiasi movimento in modo più efficace: utilizzo attrezzi e oggetti  quotidiani (posate, forbici…), allacciare le scarpe, abbottonarsi, migliora calligrafia e reazione, l’equilibrio e l’orientamento (su e giù, destra sinistra), distinguere le forme ….

“Quando le mani sono impegnate il cuore è sereno”
Akira Yoshizawa.

Vediamo un po’ la storia di questa sublima arte…
La carta fu «scoperta» in Cina intorno al 103 d.C., possiamo quindi supporre che anche la piegatura della carta sia nata in Cina; ma sarà in Giappone che avrà origine l’arte dell’origami (dal giapponese Ori – piegare, e Kami – carta), piegare la carta per dare vita ad oggetti, animali e figure di fantasia. Si parte da un foglio di carta, solitamente di forma quadrata diversi colori. Grazie alla consistenza della carta che prevedeva l’uso del riso per renderla più morbida ed elastica. L’arte origami è strettamente collegato alla religione Shintoismo: la parola “Kami” indica la Divinità. Le prime forme di origami, dette go-hei, erano costituite da semplici strisce di carta piegate in forme geometriche che, unite ad un filo o ad una bacchetta di legno, venivano utilizzate per delimitare gli spazi sacri. All’epoca Muromachi XIV-XV ai samurai veniva dato alle cerimonie del dono augurale di alcuni molluschi detti noshi-awabi, simbolo dell’immortalità, avvolto all’interno di un astuccio di carta, che con il passare del tempo divenne piegato in modo sempre più complesso fino ad acquistare dignità di dono in sé. La tradizione giapponese associa ad ogni forma di origami un significato simbolico: ad esempio, la farfalla orna le coppe di sakè degli sposi, la rana era anticamente donata e proprio per il doppio significato della parola kaeru, che significa sia “rana” che “ritorno a casa”, indicava quindi l’animale come un buon augurio per coloro che stavano per intraprendere un lungo viaggio, la gru è simbolo di immortalità. La legenda della figura della gru appartiene infatti uno dei più noti libri sull’origami “Piegatura delle mille gru” di Sembazuru Orikata, secondo la quale «chiunque riesca a piegare mille gru, vedrà esauditi i desideri del proprio cuore». Sadako Sasaki – una bimba sopravvissuta al bombardamento atomico di Hiroshima e sul letto di morte a causa della leucemia la bambina iniziò̀ a piegare le mille gru della leggenda, ma morì̀ prima di riuscire a portare a compimento la propria opera.

Le venne eretta una statua nel Parco della Pace di Hiroshima: una ragazza in piedi con le mani aperte e una gru che spicca il volo dalla punta delle sue dita, e ogni anno questo monumento è adornato con migliaia di corone di mille gru.

La storia di Sadako ha portato la gru a simbolo di pace.

Oggi, l’origami si è sviluppato come arte a sé coinvolgendo anche altri ambiti, per designer della moda e del tessuto così come per grafici e architetti. L’arte degli origami richiede diligenza, concentrazione, precisione, regole che danno origine ad una moltitudine di forme, che prendono vita da un semplice foglio di carta e dalle pieghe di mani sapienti.

Non vi resta che venire a provare il Corso Origami presso il Casale Falchetti in Viale della Primavera, 319b Roma  per adulti e piccini a cura di Tatiana!

info: +39 328 634 1023
Email: studio5lorigami@gmail.com
corsi@lsa100celle.org

www.studio5l.com/origami. [1]html

Distinti saluti.
Tatiana Velikanova

cell. 328 634 1023 ( whatsapp/ telegram)

Comments are closed.

info@lsa100celle.org

Login